In questi giorni l’attenzione è catalizzata sulla truffa DNS Italy che sta coinvolgendo sempre più utenti che hanno registrato negli ultimi anni un sito internet.
Un certo Lorenzo invia una mail dall’indirizzo lorenzo@dnsitaly.com,
soprattutto a chi ha registrato il sito in .com, offrendo un nuovo servizio. Il suo consiglio è di registrare il proprio sito anche con estensione finale .info con una spesa di 199,50 euro e una garanzia di protezione di dieci anni.

Truffa DNS Italy, ecco la mail che arriva

“Egregio …,
Abbiamo ricevuto una richiesta di registrazione del sito web www.tuodominio.info. Dai nostri sistemi risulta che Lei è proprietario del sito www.tuodominio.com e ciò ha delle rilevanti implicazioni che ci obbligano a contattarla per offrirle il diritto di prelazione per la suddetta registrazione. In altri termini, respingeremo la richiesta di registrazione presentata dal terzo per il sito web: www.tuodominio.info
Ottenuto il Suo consenso, collegheremo questo sito a: www.tuodominio.com
Ciò significa che, per evitare problemi in futuro, Lei avrà il diritto di prelazione sul dominio. Normalmente abbiamo l’obbligo di registrare il dominio e di proteggerlo per 10 anni. Il prezzo annuo per l’estensione .INFO è di 19,95 € Ciò significa un pagamento una tantum di € 199.50 € per l’intero periodo.
Quando il collegamento sarà stato effettuato, tutto il traffico Internet sulla estensione .INFO sarà automaticamente collegato alla Sua attuale estensione e al Suo sito web. Questa procedura richiederà al massimo 24 ore. Questo dominio avrà quindi visibilità mondiale.
La richiesta del terzo sarà respinta e quest’ultimo non potrà più utilizzare il Suo dominio.
Informazioni importanti:
– Lei riceverà una fattura una tantum di importo pari a 199,50 €, IVA esclusa, a copertura dell’intero periodo di 10 anni.
– Decorso un anno, il contratto potrà essere risolto in qualsiasi momento. L’importo versato in anticipo per il numero restante di anni verrà quindi riaccreditato sul Suo conto.
Se intende accettare la nostra offerta, ce lo comunichi entro 48 ore dalla ricezione di questa email rispondendo al messaggio e specificando nel testo il Suo nome, il Suo indirizzo e la partita IVA.
Respingeremo la richiesta del terzo e subito dopo effettueremo il suddetto collegamento tra i siti. Sempre via email, il giorno stesso, ne riceverà definitiva conferma insieme a tutte le informazioni che potranno tornarle utili.
Cordiali saluti”.

DNS Italy, attenzione alla truffa

La truffa DNS Italy è così servita. E sono tanti gli aspetti che non quadrano e che dovrebbero subito saltare agli occhi a chi di siti internet un po’ se ne intende.
1. Nel loro sito non è presente la Partita Iva, che è obbligatoria per legge
2. Nella sezione contatti non è presente l’informativa sulla privacy obbligatoria per legge in relazione al GDPR.
3. Il dominio è stato registrato il 1° gennaio 2019 mentre nel sito si legge che l’azienda è stata fondata nel 2009.

Non è un errore, è la nuova truffa DNS Italy che cerca di fregare gli internauti nel 2019.